QUARTA EDIZIONE “ANTIQUAMENTE” IN MOSTRA OPERE DEL GUERCINO E DELLA BOTTEGA DEL “PERUGINO”

LA STORIA DEI “SALOTTI” CATANESI DI UN SECOLO FA SVELATA DA UN VENTAGLIO
5 gennaio 2017
ANTIQUARIA IN MOSTRA A PENNABILLI ANTIQUARIATO 8-23 LUGLIO 2017
31 maggio 2017

Collaterale con esemplari provenienti dal Museo del Ventaglio di Palermo

CATANIA – Via alla quarta edizione di “Antiquamente”: anche quest’anno alla Camera di Commercio di Catania,l’appuntamento con l’arte e l’antiquariato organizzato da “Antiquaria” La Rosa. Fino all’8 gennaio 2017, tutti i giorni, con ingresso libero dalle 10.30 alle 19.30 sarà possibile visitare l’esposizione allestita presso la suggestiva Sala delle Gridadell’Ente Camerale, in piazza della Borsa.

Una galleria storica di opere pittoriche, oggetti d’arte e d’antiquariato – a cura del perito d’arte Giacomo La Rosa – testimonieranno un percorso culturale che si svolge a partire dalle opere del Quattrocento in “fondo oro” della bottega diPietro Vannucci detto il “Perugino”, passando per la secentesca “Madonna con Bambino e San Giovannino” del “Guercino”Giovanni Francesco Barbieri, fino alle trame dell’arte moderna con dipinti di Mirò, Klee e De Chirico. In esposizioneanche due opere del “Mirandolese”, al secolo Pietro Paltronieri, provenienti dagli arredi di Gioacchino Murat, Re di Napoli, generale francese e cognato di Napoleone Bonaparte.

«La mostra, voluta dalla Camera di Commercio quale evento attrattivo e di promozione turistica del territorio durante le festività natalizie, sarà aperta al pubblico per un mese – ha commentato il curatore La Rosa – creando così un ulteriore polo culturale nel centro storico della nostra città. Quest’anno l’esibizione collaterale avrà come protagonisti diversi accessori provenienti dal Museo del Ventaglio, con esemplari che coprono un arco temporale di due secoli, dal Settecento fino ai primi del Novecento. Non mancheranno gli oggetti d’antiquariato siciliano in particolare l’arredamento che racconta ai visitatori attesi tantissimo sulle abitudini e sulla società del XVIII e XIX secolo, basti pensare, per esempio, ai “trumeau” o alle “chiffonier” create appositamente per soddisfare le esigenze diverse tra uomini e donne».

“Antiquamente” richiamerà, come ogni anno, gli esperti d’arte e antiquariato, i collezionisti e gli appassionati, destando anche l’interesse dei turisti che sceglieranno la città etnea in questo periodo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Impostazioni della Privacy
Nome Abilitato
Cookie Tecnici
Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookies tecnici necessari: wordpress_test_cookie, wordpress_logged_in_, wordpress_sec.
Cookies
Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.